Dal 17 Aprile al 18 Aprile
Orari: 9:00 - 18:00 - Verona

16 CFP riconosciuti per periti industriali.

 Programma del corso:
✔ Inquadramento della direttiva macchine 2006/42/CE:
– Quali sono le differenze tra una macchina e una quasi-macchina
– La valenza delle norme tecniche e lo stato dell’arte
– Linee guida alla direttiva macchine ed.2017
✔ Come costituire un fascicolo tecnico per una macchina:
– L’allegato VII della direttiva macchine
– Scopo del fascicolo tecnico, criteri di redazione, localizzazione, conservazione
– Fascicoli tecnici per famiglie di macchine
✔ Cosa deve contenere la documentazione tecnica pertinente di una quasi-macchina
✔ Criteri e metodi per la valutazione dei rischi:
– Le indicazioni della norma UNI EN ISO 12100
– Concetti fondamentali (pericolo, rischio, danno, ecc.)
– Come identificare i pericoli
– Esempi di metodi per la stima dei rischi (matrici, grafici, punteggi numerici, metodi ibridi)
– Il rapporto tecnico UNI ISO/TR 14121-2
✔ La gestione dei rischi residui: un cartello non basta!
– Indicazione dei rischi residui in loco e nelle istruzioni
– I dispositivi di protezione individuale
– Le procedure di sicurezza e l’addestramento del personale
✔ I requisiti essenziali di sicurezza e di tutela della salute e le principali norme armonizzate per rispettarli:
– Gli aspetti ergonomici
– I sistemi di comando
– Circuiti di comando aventi funzioni di sicurezza (UNI EN ISO 13849-1)
– Arresti di emergenza (UNI EN ISO 13850)
– I ripari (UNI EN ISO 14120, UNI EN ISO 13857, UNI EN ISO 14119, ISO/TR 24119)
– I dispositivi sensibili (UNI EN ISO 13855, CEI CLC/TS 62046)
– I comandi a due mani (UNI EN 574)
– Equipaggiamenti pneumatici e oleoidraulici (UNI EN ISO 4414, UNI EN ISO 4413)
– Scale e piattaforme (serie UNI EN ISO 14122)
– Le istruzioni per l’uso

 

Si ricorda che, per finalizzare l’iscrizione, è necessario effettuare il pagamento tramite bonifico bancario prima della data del corso.

  • Quota singola di partecipazione: € 480+IVA (€ 440+IVA per i periti iscritti all’Ordine). I clienti con esenzione IVA dovranno versare una maggiorazione di 2€ per l’assolvimento del bollo virtuale.
  • Beneficiario: Telmotor SpA
  • IBAN: IT 97 E 03069 11105 100000002018
  • Causale: VR 17.18.APR.19 – Direttiva macchine 2006.42. CE – Nome azienda e partecipanti
  • Banca: Intesa San Paolo Spa, filiale di Bergamo (Ag. 5, Via Gianforte Suardi 87)

Si prega di comunicare l’avvenuto bonifico tramite mail all’indirizzo: laura.airoldi@telmotor.it

Per qualsiasi altra informazione relativa al corso, potete scrivere all’indirizzo email academy@telmotor.it.

POSTI ESAURITI